WRC Rally di Monte-Carlo 2015

AMARO RITIRO AL RALLY DI MONTECARLO A UN PASSO DAL TRAGUARDO

Già assaporava la soddisfazione per un altro risultato prestigioso al “Rally di Montecarlo” ma Matteo Gamba ha dovuto dire addio ai sogni di gloria ad una prova speciale dalla fine del “Rally di Montecarlo” a causa di un’uscita di strada che gli è costata il ritiro.

L’obiettivo di Matteo Gamba era quello riuscire a terminare in ventesima posizione e il risultato stava per essere centrato visto che nella prima prova speciale della giornata conclusiva era riuscito a sopravanzare di una posizione terminando al ventunesimo posto.

Sulla penultima prova speciale Matteo Gamba e Nicola Arena procedevano guardinghi nell’intento di evitare ogni possibile errore, ma l’insidia che purtroppo è risultata fatale si è presentata sottoforma di una curva sinistra rimasta in ombra sulla quale era presente una lastra di ghiaccio. La Ford Fiesta R5 di Matteo Gamba in frenata scivolava sul ghiaccio finendo a bordo strada con una ruota piegata che non consentiva all’equipaggio di poter ripartire. Dopo l’amaro in bocca per l’abbandono a Matteo Gamba rimane la soddisfazione per aver disputato quasi per intero una gara da protagonista in cui a lungo è stato il miglior pilota italiano in classifica. La delusione per il ritiro ha però lasciato già posto alla voglia di riscatto e Matteo Gamba sta già pensando alla prossima gara da disputare. Il feeling con la Ford Fiesta R5 è cresciuto e si è affinato di prova in prova e il forte pilota bergamasco non vede l’ora di risalire a bordo del bolide “made in Bolbosca” per andare riprendersi quello che la sfortuna gli ha negato a Montecarlo.

 

 


 

AL RALLY DI MONTECARLO SEMPRE PIU’ IN LUCE: ALLA FINE DELLE TERZA TAPPA E’ VENTIDUESIMO, PRIMO DEGLI ITALIANI

La terza tappa del “Rally di Montecarlo” ha visto ancora Matteo Gamba in bella evidenza, soprattutto sulle prove lunghe dove ha guadagnato posizioni. Al termine della giornata il pilota bergamasco è ventiduesimo assoluto e primo dei piloti italiani. Anche la tappa odierna si è presentata ricca di insidie e con mutevoli condizioni del fondo stradale che hanno messo a dura prova i concorrenti. Matteo Gamba, navigato da Nicola Arena, ha dimostrato acume tattico e tecnico attaccando nelle prove a lui più congeniali e azzeccando la scelta delle gomme, le coreane Hankook, che gli hanno consentito di portare in alto la Ford Fiesta R5 del preparatore piemontese. Balbosca. Matteo Gamba si è detto assolutamente soddisfatto di quanto sin qui fatto e soprattutto delle quattro posizioni guadagnate in ottica di graduatoria assoluta. Al prestigioso risultato assoluto si somma anche l’ottava posizione di classe RC2 e, come detto in apertura, il primato tra i piloti italiani. Resta ora da affrontare, in attacco, la quarta ed ultima tappa che porterà sul traguardo di Montecarlo. Tre prove, rispettivamente corta-lunga-corta, in cui Matteo Gamba e Nicola Arena daranno il tutto per tutto per bissare la bella prestazione dello scorso anno. In Tv il rally monegasco sarà seguito dalla Rai e Fox Sport sulla piattaforma Sky e Mediaset Premium con aggiornamenti e highlights della giornata. In streaming sul sito della WRC, su Rai.Tv.It e Sky Go per gli abbonati.

 

 


 

 

AL RALLY DI MONTECARLO ANCORA PROTAGONISTA: CHIUDE LA SECONDA TAPPA 26°, SECONDO DEGLI ITALIANI

E’ proseguito all’insegna di una tattica improntata per il momento più sulla difensiva che all’attacco il “Rally di Montecarlo” per Matteo Gamba. La difficile seconda tappa caratterizzata da fondi stradali insidiosi su tutte le cinque prove speciali della giornata,dove fango, neve e ghiaccio alternati hanno reso particolarmente difficoltosa la scelta delle gomme. Per questo motivo sono stati parecchi i concorrenti protagonisti di uscite di strada con conseguenze più o meno gravi sia sulle condizioni meccaniche delle vettura che sulla classifica. Anche il pilota bergamasco è stato autore di un paio di “fuori programma” senza fortunatamente danni alla vettura, la Ford Fiesta R5 preparata e seguita in modo impeccabile dai tecnici del preparatore piemontese Balbosca. Anche le gomme coreane Hankook hanno fatto la loro parte consentendo a Matteo Gamba di ottenere buone prestazioni in condizioni che in alcuni casi si sono rivelate estreme. Oltre al fondo stradale, sulla sesta prova speciale, anche la nebbia ha costretto il pilota bergamasco ad un’andatura più guardinga costata secondi preziosi, ma la concentrazione e le doti di guida di Matteo Gamba hanno fatto sì che la vettura arrivasse in parco assistenza in condizioni ottimali. A fine tappa Matteo Gamba e Nicola Arena si piazzano al ventiseiesimo posto assoluto, dodicesimi di classe RC2 e continuano ad essere il secondo miglior equipaggio italiano in classifica.

 

 


 

 

OTTIMA PARTENZA AL RALLY DI MONTECARLO. CHIUDE LA PRIMA TAPPA 24°

Inizia in maniera più che positiva il “Rally di Montecarlo” per Matteo Gamba che chiude una difficile prima tappa con una bella rimonta che lo porta al ventiquattresimo posto assoluto decimo di classe RC2.

Il forte pilota bergamasco, affiancato da Nicola Arena, è subito entrato in sintonia con la Ford Fiesta R5 preparata da Balbosca e nonostante le avverse condizioni delle due prime speciali della gara, effettuate in notturna, si è messo in luce grazie ad una condotta accorta ma aggressiva allo stesso tempo. Fondamentale in questa prima parte della corsa per Matteo Gamba non commettere errori e mantenere il contatto con gli avversari. Missione compiuta quindi per Gamba-Arena che hanno ottenuto questo brillante risultato che li porta ad essere il secondo miglior equipaggio italiano, dietro soltanto a Bertelli-Bernacchini che però dispongono di una più potente vettura WRC. Venerdì è in programma la seconda tappa che prevede ben cinque prove speciali.

In Tv il rally monegasco sarà seguito dalla Rai e Fox Sport sulla piattaforma Sky e Mediaset Premium con aggiornamenti e highlights della giornata. In streaming sul sito della WRC, su Rai.Tv.It e Sky Go per gli abbonati.

Video dedicati si possono invece seguire nella sezione dedicata sul portale web specializzato Rallylink nelle spazio riservato al “Rally di Montecarlo”.

 


 

DOPO LO STRABILIANTE RISULTATO DEL 2014 RITORNA AL RALLY DI MONTECARLO

Dopo lo strepitoso risultato ottenuto lo scorso anno al “Rally di Montecarlo” valido per il campionato mondiale della specialità,  concluso con uno strabiliante nono posto assoluto e primo di classe Super 2000, Matteo Gamba ritenta il colpaccio.

Anche quest’anno il forte pilota bergamasco sarà tra i protagonisti della prova monegasca, prima gara iridata della stagione e unica per fascino e prestigio.

Per affrontare al meglio la difficilissima gara del Principato, Matteo Gamba ha deciso di conferma preparatore e navigatore, ma di cambiare vettura. Sarà infatti al via della nuova e super performante Ford Fiesta R5 del team piemontese Balbosca con cui ormai da anni ha un ottimo feeling, mentre al suo fianco tornerà a sedere il professionale Nicola Arena. Altra conferma è data dall’appoggio della casa di pneumatici coreana Hankook che già lo scorso anno aveva deciso di puntare sul talent o di Matteo Gamba.

Per saggiare la nuova vettura Matteo Gamba ha effettuato una sessione di test sulle strade dell’entroterra francese durante la quale ha tratto preziose indicazioni circa la messa a punto della vettura. Le prove sono state effettuate sia su asfalto asciutto che su fondo innevato in modo da simulare le condizioni che si potrebbero riscontrare nel corso della competizione che si svolge nell’entroterra francese.  Il pilota si è detto ampiamente soddisfatto della Ford Fiesta R5 trovandola assai più performante rispetto alla Peugeot 207 Super 2000  con cui ha gareggiato lo scorso anno.

Matteo Gamba e Nicola Arena saranno al via con il numero 24 decisi più che mai a dar filo da torcere agli avversari.

L’83a edizione de Rally di Montecarlo, organizzato dall’Automobile Club di Monaco, presenta quest'anno un tracciato rinnovato al 75% rispetto a quello del 2014. Dopo uno Shakedown programmato a Châteauvieux (6 km a sud di Gap) giovedì 22 gennaio al mattino, i concorrenti raggiungeranno il Principato di Monaco per la cerimonia di partenza in Place du Casino di Montecarlo. Ovvero: un decoro fastoso e molto «glamour» per dare il là al Campionato del mondo Rally della FIA 2015.

I concorrenti disputeranno, di seguito ed in notturna, due prove speciali mitiche: Entrevaux-Rouaine (21,31 km) e Norante-Digne-les-Bains, passando per il Col du Corobin (19,68 km) prima di raggiungere Gap. Venerdì 23 gennaio, direzione l’Isère per percorrere una ronda di tre speciali: la Salle-en-Beaumont-Corps (15,84 km), Aspres-lès-Corps-Chauffayer (26,08 km) e Les Costes-Saint-Julien-en-Champsaur (25,40 km), vicino al villaggio natale di Sébastien Ogier.

La 3a (e lunghissima) giornata di gara (sabato 24 gennaio) inizierà vicino al Lago di Serre-Ponçon con la speciale Prunières-Embrun (19,93 km) da effettuare due volte, per poi  affrontare due speciali selettive: Lardier-et-Valença-Faye (51,66 km) e Sisteron-Thoard (36,85 km). Poi, i concorrenti ridiscenderanno verso Monaco.

Niente notte del Turini nel 2015, ma il celebre Col du Turini farà parte del programma in versione lunga domenica mattina, con La Bollène-Vésubie-Sospel (31,66 km), poi una Power Stage al col St Jean St Lorent (10,66 Km). Al traguardo a Montecarlo i concorrenti avranno percorso oltre 356 km di prove speciali e 1044 Km in totale. Massima sarà la copertura mediatica riservata alla gara d’apertura del WRC con televisioni e giornali, specializzati e non, che saranno ampio risalto alle imprese di tutti i concorrenti.